Poi dici che l'editoria non deve morire di morte morta sotto una montagna di sterco caramellato con l'orina di scimpanzé malati.