"A quei tempi, le persone non venivano fatte con lo stesso stampo, a decine, ma ognuno era un mondo a parte, aveva le sue peculiarità, ognuno rideva e parlava diversamente dall'altro, si rinchiudeva in casa, teneva nascosti, per paura o per vergogna, i desideri più segreti, e questi desideri si ingigantivano dentro di lui fino a soffocarlo, ma lui non parlava, e la sua vita assumeva una tragica serietà". #kazantzakis