VITEC parte 2, gli spostamenti.
Abbiamo volato con Qatar. Compagnia molto valida, se non fosse per l'airbus A330 che è una merda di aereo. Posti stretti e sedili scomodi. Il loro A380 invece (come tutti i 380) è una favola ‎- Minciaroni™
Per spostamenti interni abbiamo usato 2 low cost: Air Asia e Nok air. Air Asia è la Ryanair del sud pacifico. A me piace ryanair quindi mi sono trovato bene. Nok è stata una rivelazione. Abbiamo comprato i biglietti un mese prima di partire. 22 euro a testa a tratta. Fanno solo voli nazionali Thai. Il checkin si può fare dal telefono massimo 24 ore, non prima, ti fanno scegliere i posti, ti fanno imbarcare i bagagli, ti danno acqua e snak a bordo e c'è la wifi sull'aereo. Tutto senza extra costi. ‎- Minciaroni™
I taxi a bangkok sono gestiti da diverse compagnie. Ci sono quelli rosa, quelli verdi, quelli celesti ecc. Ma i tassisti sono tutti stronzi. Capita che si fermino a un tuo cenno, ma prima di farti salire ti chiedono dove vai, spesso ci hanno rifiutato la corsa perché "troppo lontano", perché "troppo traffico" oppure altri che non vogliono accendere il tassametro e ti chiedono 2-3 volte la tariffa. Ho usato molto Uber. Costa più del taxi meter, ma non devi litigare e contrattare con 4-5 tassisti prima di poter salire. ‎- Minciaroni™
A bangkok ci sono diversi tipi di mezzi pubblici: la metro e lo skytrain sono puntuali e efficienti, consigliati (ci sono anche gli autobus per i Thai, che costano niente: siamo nell'ordine di 10 centesimi a corsa, ma non li abbiamo usati) e sul fiume c'è il battello. La linea Arancione in particolare. Costa 15 Baht (35 centesimi) e somiglia al vaporetto del canal grande. L'abbiamo usata 3-4 volte. ‎- Minciaroni™
Nelle isole (e sospetto fuori Bangkok) i taxi non usano il tassametro, ce l'hanno ma è come se non. Inoltre se sei Thai ti fanno un prezzo se sei turista il triplo. Tipo a Roma. ‎- Minciaroni™
Mi ha colpito molto il sistema di "svincoli" delle autostrade. Da noi c'è l'uscita, se devi andare a destra ok, se devi andare a sinistra c'è il cavalcavia che supera l'autostrada in direzione opposta all'uscita. In thailandia no, posto che c'è la guida a sinistra, se devi uscire c'è solo l'uscita a sinistra in direzione sinistra. Se devi andare dalla parte opposta superi l'uscita dopo un po' c'è una inversione a U (sì in autostrada), torni indietro e esci sempre verso sinistra. ‎- Minciaroni™
Il codice della strada in Thailandia è un'opinione. L'unica regola è che il più grosso ha la precedenza. Il resto è lasciato al caso. Questo è il motivo per cui ho rinunciato all'idea di prendere auto a noleggio. ‎- Minciaroni™
sulla questione strade avevo visto una trasmissione ("Non guidate qui" il titolo italiano) e il codice della strada in uno di quei paesi del sudest asiatico si limitava alla regola di "stai attento solo a chi hai davanti". Il cambio di corsia, il tagliare la strada, frenare all'improvviso, ecco, era tutto consentito. Quindi mi sa che hai fatto la mossa migliore :-) ‎- Brixie