*zoe » posted to *zoe and italia
Qualcuno si intende di contratti di lavoro? [like apprezzati per "diffusione"]
in realtà credo già come funzioni la cosa, ma magari sbaglio e per questo chiedo a voi ‎- *zoe
A dicembre dovrò rinnovare il contratto con una delle cooperative per le quali lavoro. Visti i tempi che corrono e lo stipendio che ho non mi sento leggera nel decidere di non continuare a lavorare con loro per loro ‎- *zoe
perché vorrei smettere: 1) non pagano con puntualità, conosco ragazze che sono state anche 7 mesi senza stipendio- e, anche, per questo hanno perso due clienti molto importanti. 2) pretendono che però tu vada dove loro decidono di mandarti. Ciò significa, che se domani hanno una cosa da gestire in un posto nella mia area [di solito in provincia] io devo andare anche solo per un lavoro di 1 ora e se ho altri impegni -di lavoro, miei, ecc., - non è un problema loro, perché nel contratto c'è scritto che posso esser "spostata" nel caso che la cooperativa lo richieda. ‎- *zoe
Quindi essendo precisata questa cosa, se firmo, devo andare per forza in tal posto. è regolare una richiesta del genere? ‎- *zoe
Ci copi esattamente la dicitura del contratto? ‎- 1la
@1la: questa è un'altra cosa che mi "sdubbia", il contratto che ho io, sembra essere solo due pagine smilze di quello ufficiale, ora non sono sicura di quello che ti sto dicendo perché di questa cosa ho iniziato a occuparmene a giugno quando sono iniziati i problemi. [ti cerco la parte che ho in quello da me firmato] ‎- *zoe
@1la: II. La cooperativa invierà il lavoratore in missione/trasferta in base alle esigenze organizzative della propria struttura. III. La cooperativa potrà trasferire il lavoratore in altra sede di lavoro. ‎- *zoe
Bè è piuttosto strano se la tua copia è diversa dalla loro...generalmente si firma quello che si concorda, quindi il testo è uguale per le due parti. L'articolo che copi non lascia spazio a grossi dubbi: ti possono mandare dove gli pare e per di più senza nemmeno una valida ragione...non è molto bello...e di certo non è a tutela tua. Ma alla firma non lo puoi rinegoziare? Tipo firmo se cambiamo gli accordi qui e là? ‎- 1la
@1la: mi viene questo dubbio perché in un punto vendita mi hanno detto che non mi possono far vedere il contratto (praticamente per farmi lavorare nei vari punti vendita devono mandare il contratto anche a loro) ma loro non hanno un contratto di una pagina come il mio ma anzi... per quello mi è venuto il sospetto. Infatti mi chiedevo anche questo, anche se temo, conoscendoli, che mi risponderanno che il contratto è quello se mi sta bene. ‎- *zoe
ora c'è anche il discorso che loro mi manderanno la documentazione la settimana di natale spesso anche il 29 di dicembre questo significa 1) che mi possono dire che non c'è il tempo materiale per cambiarlo e 2) che però se io mi rifiuto, loro non hanno nessuno che il 2 gennaio si possa presentare al lavoro ‎- *zoe
se ti rifiuti e loro non hanno nessuno, è un problema che devono gestirsi loro. Non si può dare per scontato che una persona rinnovi automaticamente solo perchè si suppone che abbia bisogno. Per quel che ne sanno potresti aver trovato un anziano ricco che ha deciso di mantenerti. Quello che posso consigliarti è di tutelarti, perchè è un meccanismo perverso mettere le loro esigenze davanti alle tue. ‎- Brixie
@brixie: è che mi sto chiedendo se sia scorretto aspettare che mi arrivi il contratto per dirgli che a queste condizioni non sono intenzionata ad accettare. ‎- *zoe
non sono un'esperta, ma sarebbe un rinnovo del contratto esistente, o un nuovo contratto da firmare per un nuovo anno? Supponiamo siano persone normali e a modo, che sanno già che il nuovo anno porterò a fare attività ulteriori: potrebbero inserirle in questa fase di firma, o non c'è spazio di rinegoziazione? (che poi potrebbe esserci anche un minimo di aumento, tipo 1% per via dell'inflazione, e già questa è una variazione del contratto) [ma io sono ignorante in materia e potrebbe essere che sto solo dando aria alla bocca...] ‎- Brixie
In ogni caso il punto è che non necessariamente hanno loro il coltello dalla parte del manico. Chiedi informazioni e se capita di parlare con i responsabili digli chiaramente che vuoi tutto il contratto e vuoi che venga tolta la clausola. Se arrivano alle feste senza dirti e darti niente allora è abbastanza chiaro che vogliono fregarti e non lavorare seriamente con te. In più non so in che zona stai né che lavoro fai...ma il mercato si sta muovendo un po' ultimamente, quindi forse non faresti nemmeno fatica a trovare altro...e. Puoi sempre cominciare a cercare fin da ora ‎- 1la
sei un lavoratore semplice o un socio lavoratore? (io un saltino da un sindacato lo farei, eh?) ‎- Franka®
Comincia a cercare (ricordo il ragionamento dello scorso anno) ‎- monicabionda
La cosa dei due diversi contratti, probabilmente, fa riferimento al regolamento interno ai sensi della L. 142/2001... Art. 6 Regolamento interno 1. Entro il 31 dicembre 2003, le cooperative di cui all'articolo 1 definiscono un regolamento, approvato dall'assemblea, sulla tipologia dei rapporti che si intendono attuare, in forma alternativa, con i soci lavoratori. Il regolamento deve essere depositato entro trenta giorni dall'approvazione presso la Direzione provinciale del lavoro competente per territorio. Il regolamento deve contenere in ogni caso: a) il richiamo ai contratti collettivi applicabili, per cio' che attiene ai soci lavoratori con rapporto di lavoro subordinato; b) le modalita' di svolgimento delle prestazioni lavorative da parte dei soci, in relazione all'organizzazione aziendale della cooperativa e ai profili professionali dei soci stessi, anche nei casi di tipologie diverse da quella del lavoro subordinato; c) il richiamo espresso alle normative di legge vigenti per i rapporti di lavoro diversi da quello subordinato... ‎- Sei Dee già Pulp
Quindi c'è la legge, il ccnl di categoria (http://www.coordinamentorsu.it/doc/volontariatoecooperativeso...), il regolamento generale della tua cooperativa e infine l'accordo tra te e la cooperativa (che dev'essere coerente con le altre fonti). ‎- Sei Dee già Pulp
Ovviamente, se hai potere contrattuale ( = se sei difficilmente sostituibile per le tue specifiche mansioni e/o per particolari abilità che loro ti riconoscono) non aspettare che loro ti mandino qualcosa, ma proponi tu delle modifiche sulla base del precedente contratto (e coerentemente a tutte le fonti). Chiaramente è meglio che ti faccia assistere da qualcuno del sindacato o comunque da un professionista. ‎- Sei Dee già Pulp
@sei-dee_g-pulp: no, non sono difficilmente sostituibile, credo abbiano difficoltà a trovare gente. Io sono a casa per un intervento e il mio sostituto l'hanno trovato il giorno prima che io mi mettessi in malattia. Ora lui ha mollato, e so che ieri non si è presentato nessuno al lavoro. Ho pensato di chiamare uno dei referenti della cooperativa e chiedere delucidazioni per quel punto, ho paura che a partire le, però mi dica che io non sono obbligata ad accettare ma che poi quando si presenterà il problema mi dican che ho firmato e quindi... ‎- *zoe
@monicabionda: si, sto cercando, da un po' ma per ora niente ‎- *zoe
@franka: credo un socio lavoratore, fa differenza in cosa? Pensavo di andare dal sindacato si si ‎- *zoe
@brixie: sarebbe un rinnovo e conoscendoli non credo nemmeno che ci sia possibilità di un aumento nè di contrattazione, visto che, in momenti di difficoltà, gli ho detto che non potevo prender altri lavori (visto che il loro pacchetto lavorativo non mi consente di vivere, lavoro anche per altri) loro mi hanno imposto di prenderli comunque ‎- *zoe
ok. e allora, io direi, continua a cercare. :( però non tornerei da loro, perchè sono la peggior tipologia di datore di lavoro, ecco). Anche un posto da commessa per natale, guarda. ‎- monicabionda
@monicabionda: se trovassi un lavoro da commessa "definitivo", mollerei totalmente il mio lavoro e tutte le agenzie :/ ‎- *zoe
Su quel punto specifico devi vedere bene cosa prevede il CCNL di riferimento. Per capirci: se ti impegni per quel tipo di disponibilità, ovvio che poi sei tenuta a rispettare l'impegno preso, ma - faccio un esempio che dovresti verificare bene nel CCNL, come ti dicevo - ci dovrebbe essere un differenziale retributivo ( = quel tipo di impegni viene pagato di più rispetto alla retribuzione base) e dei limiti per evitare gli abusi (es. non ti possono mandare in trasferta più di N volte per unità di tempo). Rinnovo il consiglio/suggerimento: parla col sindacato o con un esperto del settore che ti possa consigliare carte alla mano. :) ‎- Sei Dee già Pulp
@sei-dee_g-pulp: si, mi sa che l'unica soluzione è proprio andare a informarmi, a questo punto ‎- *zoe