"Da un po’ di tempo tutto mi sembra incongruo con questa cosa che ho 51 anni. Non che “non me li senta” – come vedo dire da tantissimi tra quelli della mia generazione e vicine, ancora succubi di una perduta idea dell’età adulta e “matura” ma intanto completamente immersi nella sua estinzione, spaesati: vecchi senza saperlo essere –, anzi, per certi versi ci sono arrivato preparato da un pezzo, a essere vecchio. Però non riesco a fare a meno di chiedermi tutto il tempo se ci debba essere un modo diverso di vivere, a 51 anni, e non lo trovo. Quindi vivo come al solito, ma come quando guidi in un paese dove si tiene la sinistra: con la sensazione frequente di essere finito sulla corsia sbagliata". http://www.ilpost.it/pet-shop-boys-opera/
<3 ‎- Chiara75
E il condividere tutto il ricordo di un 51enne, mi fa esattamente *anziana* come mi sento. ‎- Chiara75
(tranne l'averli visti dal vivo. Ggrr) ‎- Chiara75
A me tutto il racconto fa un po' un misto tra tenerezza e WTF. Poi penso a me e pure io mi chiedo se e come dovrei cambiare il mio modo di vivere e se in fondo pure io non appaia a mio modo patetico. ‎- mattiaq
Io credo che il tema non sia l'anzianità in senso stretto, ma piuttosto il come ci si sente e si vive in un determinato momento della propria vita. Come ci si sente in una fase di passaggio, come la si percepisce, quali resistenze il tuo corpo e la tua mente oppongono. Poi sì, c'è una componente WTF che rende il tutto piacevole, almeno per me. Sarà che io a tutto questo ci penso parecchio in questi tempi, sarà che di anni ne ho 52. ‎- tokyoblues