Ecco, ora mi potete anche linciare, ma a me "Sulla strada" di Kerouac mi sta facendo cagare.
Me ne guardo bene. È stato un po' di anni fa, ma quando ho cercato di leggerlo l'ho lasciato lì assai prima di arrivare a metà. Temo sia uno di quei libri grandi per l'epoca storica in cui sono usciti, o apprezzabili solo a certe età. ‎- MayaBastanza
Io l'ho voluto per riprovare il brivido dell'America, della Route66 e di San Francisco, ma non ci sto dietro. Leggo 30 pagine e ho voglia di lanciarlo a terra. Non è la storia in sé, ma il problema è la scrittura, non ci sto dietro. ‎- Valeriotta_
A me era piaciuto tanto, ma l'ho letto a sedici anni ‎- un pesce di nome Tricia
io come tricia. letto a 16 anni, non so cosa ne penserei a rileggerlo ora. ‎- inconsolabilmente Lucretia
Ci ho provato un infinito numero di volte, noioso come pochi altri libri. Mollato sempre dopo una trentina di pagine. ‎- ladyvalmont
Sempre in quel periodo avevo letto anche "visioni di Gerard", sempre suo, e mi era piaciuto anche di più, ma ribadisco, avevo 16 anni ‎- un pesce di nome Tricia
letto a 15 anni è folgorante. adesso boh... sicuramente non lo rileggerei. ‎- ostelinus
L'ho iniziato pure io, ma già con la sensazione di essere fuori tempo massimo. ‎- Chiara75
L'ho interrotto a pagina 50. ‎- Giuliana Dea
vabbè è un libro che va inquadrato, e che lui stesso incornicia, un periodo storico ben definito. non ha senso leggerlo - solo - come un romanzo. ‎- virus
La mia religione mi impedisce di lasciarlo a metà, quindi lo finirò, prima o poi, perché lo leggo a rate. Per me è proprio stare dietro a quello stile di scrittura che risulta difficile. Sono un po' più "classica" evidentemente. ‎- Valeriotta_

2015-2016 Mokum.place